Semla, il dolce svedese del martedì grasso

Semla, il dolce del martedì grasso in Svezia: la ricetta per il Semla
Il Semla è il dolce tipico svedese del martedì grasso. Storia, origine e curiosità di questo dolce svedese di Carnevale. Foto da Flickr.

Il Semla è il dolce tipico del martedì grasso svedese. Curiosità, storia e ricetta di uno dei dolci simbolo del mese di febbraio e del Carnevale in Svezia.

Il Semla è uno dei dolci più amati dagli svedesi del periodo invernale. Come ogni anno, subito dopo Natale, arriva il Carnevale che viene festeggiato in quasi tutta Europa e non solo. In Italia, durante i festeggiamenti per il Carnevale, si preparano numerosi dolci: dalle castagnole alle chiacchiere. Sebbene in Svezia il Carnevale non si festeggi, esiste un dolce che viene preparato e mangiato in occasione del martedì grasso: il Semla. Il Semla – o Semlor al plurale – è l’ultimo dolce in Svezia che viene gustato prima dell’inizio della Quaresima, il periodo di in cui bisognerebbe digiunare e ridurre gli sfarzi.

In questo articolo vi svelerò qualche curiosità sul Semla e una ricetta per preparare questi gustosi dolci del martedì grasso.

Se volete scoprire la Venezia del Nord con un tour guidato di Stoccolma in italiano, non esitate a contattarmi e a visitare la mia pagina dei tour.

Che cos’è il Semla

Il Semla è un dolce svedese costituito da un panino di farina speziato al cardamomo, che viene aperto a metà. Questo panino viene scavato leggermente per ospitarci una gustosissima pasta di mandorle e sormontato da panna montata. Per intenderci possiamo paragonare il Semla al maritozzo romano, e sostituisce i Kanelbulle durante la FIKA svedese a febbraio. Il Semla é davvero una “bomba calorica”,  per cui non sorprende che venga mangiato in occasione del martedì grasso – fettisdagen in svedese – prima che inizi la Quaresima.

La storia del Semla

Semlor, i dolci svedesi del martedì grasso: la storia e la ricetta dei semlor
I Semlor venduti nelle caffetterie di Stoccolma durante il martedì grasso. Foto da Flickr.

Il nome Semla deriva dal latino similia che significa farina. Nel passato la farina di grano era veramente costosa in Svezia. Questo rendeva i Semlor un lusso per pochi: solo le famiglie ricche potevano concederselo prima della Quaresima. Si presume che siano arrivati in Svezia durante il XVI secolo e in principio veniva mangiato senza la panna montata.

Una curiosità riguardo a questo dolce è la morte del re Adolf Fredrik, il monarca rimasto nella storia per “essere morto mangiando”. Infatti la sera del 12 febbraio 1771, dopo un abbondante cena mangiò ben 14 Semlor. Dopo questa abbuffata si sentì male e morì accasciato sul tavolo da gioco dove si trovava. All’epoca si pensò che la morte fosse stata causata dai Semlor al punto che si valutò di cancellare i festeggiamenti per il martedì grasso e i Semlor stessi. In realtà è stato poi accertato che la morte del re Adolf Fredrik avvenne a causa di un ictus.

a

La ricetta del Semla

Durante il mese di febbraio a cavallo della settimana del martedì grasso gli svedesi mangiano numerosi Semlor. Le caffetterie e le pasticcerie a Stoccolma espongono nelle loro vetrine questi deliziosi dolci di Carnevale.
 Le pasticcerie a Stoccolma che consiglio di visitare a febbraio per un buon Semla sono il Vete-Katten e Tössebageriet.

Visto che sono cosi popolari, di seguito vi lascio la mia ricetta di questo dolce che mi ha passato una mia amica svedese.

Ricetta per circa 40 Semlor

Ingredienti per l’impasto

  • 900 gr di farina
  • 50 gr di lievito di birra
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 180 gr di burro
  • 5 dl di latte
  • 160 gr di zucchero
  • 2 cucchiaini di cardamomo macinato
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo sbattuto con un cucchiaio di acqua, per spennellare le brioche prima di infornarle.

Ingredienti per il ripieno della pasta di mandorle.

  • 100 gr di mandorle tritate
  • 
100 gr di zucchero
  • 1 chiaro d’uovo
  • 1 bicchiere di latte caldo da aggiungere alla pasta di mandorle e alle molliche dei Semlor.

Ingredienti per la farcitura

  • 1 litro di panna fresca da montare
  • un cucchiaio di zucchero
  • zucchero a velo da spolverare sopra i Semlor

Preparazione
 dei Semlor

  • In un pentolino sciogliete il burro, aggiungete il latte e scaldate un po’;
  • nel frattempo in una ciotola sbriciolare il lievito e fatelo sciogliere con un po’ del liquido di latte e burro del pentolino;
  • versate lentamente nella ciotola il resto del latte con il burro e aggiungete lo zucchero, il sale, il cardamomo e le uova;
  • mescolate tra loro gli ingredienti e, poco per volta, unite la farina senza aggiungerne troppa;
  • lavorate l’impasto fino a che risulti liscio, leggermente appiccicoso e non troppo morbido. Coprite con un telo e lasciatelo riposare nel forno spento per circa un’ora;
  • riprendete a lavorare l’impasto e dividetelo in 40 pezzi. Formate dei piccoli panini rotondi e metteteli su una teglia ricoperta con carta da forno;
  • fate lievitare ancora per circa un’ora in panini sulla teglia;
  • accendete il forno e scaldatelo fino a 225°C circa;
  • spennellate le piccole brioche con l’uovo sbattuto e l’acqua, e infornare nel ripiano centrale del forno. Cuocete per circa 10 minuti. A fine cottura lasciate raffreddare;
  • 
mentre si raffreddano le brioche, preparate la pasta di mandorle mescolando le mandorle tritate con lo zucchero e l’albume dell’uovo.

Farcitura dei Semlor

  • 
Tagliate “il cappello” di ciascun Semla e create un buco togliendo un po’ di mollica;
  • mescolate la mollica con la pasta di mandorle e aggiungete un bicchiere di latte caldo;
  • riempite tutti i Semlor con la pasta di mandorle e mollica ottenuta;
  • montate la panna con lo zucchero;
  • per concludere, aggiungete la panna montata ai Semlor con un cucchiaio o con la sac à poche, chiudete il Semla con il “cappello”;
  • spolverate con lo zucchero a velo e buon appetito!

Ovviamente di ricette ce ne sono tante, ad ogni modo vi lascio questo simpatico video dell‘IKEA, dove Inga propone la sua ricetta per i Semlor.

Io non vedo l’ora di gustarmi molti Semlor questo Carnevale! Spero che quest’articolo vi sia d’aiuto per la preparazione del Semla e per qualsiasi cosa, non esitate e commentare questo articolo.

Se volete scoprire la Venezia del Nord con un tour guidato di Stoccolma in italiano, non esitate a contattarmi e a visitare la mia pagina dei tour.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *